Domande frequenti (FAQ)

  • Che frequenza bisogna usare con lo zapper?
  • Per quanto tempo al giorno bisogna utilizzare lo zapper?
  • Lo zapper uccide il cancro? 

Queste sono alcune  domande che mi vengono poste quasi quotidianamente riguardo allo zapper ma ce ne sono molte altre che elenco qui di seguito. Se non trovate  risposta alle vostre domande, contattateci.

Zapper FAQ's

PERCHE’ L’ONDA QUADRA DEVE SEMPRE AVERE UN OFFSET POSITIVO

Se il voltaggio si sposta verso il NEGATIVO anche solo momentaneamente, ciò supporta e mantiene in vita i parassiti (pagina 99 – libro prevenzione) 

PERCHE’ LO ZAPPER DEVE ESSERE A BATTERIE

La Dr.ssa Clark insisteva sull’uso delle batterie piuttosto che un convertitore A/C a causa di “perdite” di corrente negativa attraverso tutti i convertitori. E ‘molto più sicuro sugli esseri umani. Una batteria non emette frequenze,  ma solo corrente continua pulita D/C evitando anche il pericolo di scossa elettrica.

SI PUO’ UTILIZZARE LO ZAPPER SUI BAMBINI?

andrebbe utilizzato in questo caso solo con il programma regolare e cio’è:  7 minuti di zappicazione, 20 minuti di pausa, 7 minuti di zappicazione, 20 minuti di pausa, 7 minuti di zappicazione solo quando i bambini sono ammalati o mentre fanno l’antiparassitario per bambini. La Drssa Clark disse che per bambini molto piccoli i potenziali benefici contro i rischi sconosciuti dovrebbe essere preso in considerazione.

QUAL’E’ LA DIFFERENZA TRA LO ZAPPER E IL GENERATORE DI FREQUENZE?

Lo zapper è indipendente dalla frequenza perché il suo meccanismo è il offset positivo. In questo modo verrà generato un flusso di corrente attraverso il corpo, qualcosa che l’offset misto non fà.  L’onda quadra ha molte frequenze armoniche e colpirà molte frequenze. Se si utilizza 30kHz, allora si avrà armoniche a 90kHz, 150kHz, 210kHz (multipli dispari) e così via. Il generatore di frequenza invece produce frequenze specifiche. E’ un trattamento mirato che colpisce il bersaglio.

LO ZAPPER MI DA IRRITAZIONE ALLA PELLE. COSA POSSO FARE

Lo zapper dà un’irritazione alla pelle a certe persone. Non fare lo zapper sulla zona irritata. Cambiate la zona o usate le manopole in carbonio, le pantofole o gli adesivi gellati invece dei braccialetti. Assicuratevi che la pelle sia pulita al punto di contatto. Pulite la pelle irritata con due gocce di Lugol (iodio).

PERCHE’ E’ CONSIGLIATO PRENDERE ENZIMI DIGESTIVI DOPO LO ZAPPER E QUANTI BISOGNA PRENDERNE?

Gli enzimi digestivi “mangiano” le sostanze rilasciate dai parassiti morenti e anche le loro uova che finiscono nel sistema circolatorio assieme con le muffe che prenderanno il posto dove i parassiti sono morti. La Dr. Clark consigliava 15 enzimi digestivi per ogni 4 ore di zappicazione e perciò 3-4 enzimi digestivi se fate lo zapper un’ora sola.

CHE EFFETTO HA LO ZAPPER?

Una forza elettrica positiva che pulsa su e giù non solo uccide le bestioline ma sembra che rivitalizzi i globuli bianchi spingendoli a un attacco a fondo contro gli invasori (parassiti, tossine, batteri e altro). (Libro Prevenzione pagina 99)

SE LO ZAPPER UCCIDE I PARASSITI, PERCHE’ BISOGNA FARE ANCHE L’ANTIPARASSITARIO?

La corrente dello zapper passa principalmente attraverso i nostri liquidi. Non entra bene in alcuni nostri organi cavi come il contenuto intestinale, dove invece l’antiparassitario fa molto bene. Ma l’antiparassitario non riattiva il sistema immunitario, lo zapper invece si. Perciò i due metodi si complementano a vicenda. La Dottoressa Clark ha SEMPRE utilizzato lo zapper assieme con l’antiparassitario e  altre purificazione degli organi e MAI solo lo zapper come alcuni sostengono.

I NOSTRI INTESTINI OSPITANO MOLTI BATTERI, I COSIDDETTI “BUONI” BATTERI MA ANHCE QUELLI “CATTIVI”. USANDO LO ZAPPER NON ESISTE IL RISCHIO DI UCCIDERE I BATTERI “BUONI” ASSIEME CON QUELLI “CATTIVI”?

Nonostante la parte interna dei contenuti intestinali spesso non venga influenzata dalla corrente elettrica, a volte dopo la zappicazione viene tutta sterilizzata. Non c’è modo di distinguere tra i batteri buoni e cattivi. Comunque anche i batteri buoni diventano cattivi se passano attraverso le pareti intestinali, perciò la zappicazione raggiunge la maggior parte dei batteri cattivi. La buona notizia è che il movimento intestinale si perfeziona nel giro di pochi giorni. Evidentemente i batteri buoni sono beneficiati dall’uccisione di quelli invasivi. (La Cura di tutte le malattie)

LO ZAPPER HA EFFETTI COLLATERALI?

Lo zapper è alimentato da una batteria a nove volt. Questa tensione è troppo piccola per farci del male. Nel suo libro, “La Prevenzione di tutti i Cancri” la Dr. Clark dice che lo zapper non ha visto effetti sulla pressione sanguigna, né sulla prontezza mentale, o sulla  la temperatura corporea. E non ha mai prodotto il dolore, anche se ha spesso fermato il dolore all’istante. E’ comunque consigliato di non fare lo zapper in caso di gravidanza o se siete portatori di pacemaker in quanto tali condizioni non sono ancora stati studiati. Bambini di otto mesi e meno sono stati trattati con lo zapper, senza osservare alcuni effetti negativi. Nel caso di bambini molto piccoli i potenziali benefici contro i rischi sconosciuti dovrebbero essere presi in considerazione.

PERCHE’ LA DR. CLARK USÒ UNA FREQUENZA DI FONDO DI 30’000 Hz PER IL SUO ZAPPER E NON FREQUENZE PIU’ BASSE COME ALTRI SOSTENGONO ABBIA FATTO?

Perché notò che a circa 30’000 cicli al secondo, la corrente inizia a diminuire mostrando un aumento della resistenza. Scrisse che l’applicazione di una frequenza di 30 KHz a un voltaggio di 5 volt circa, può essere sentita da tutte le parti del corpo. La sonda di un contatore di frequenza riceve frequenze da tutte le posizioni, anche se alcune zone hanno un segnale più debole di altre. Evidentemente la corrente non passa uniformemente attraverso il corpo. Persone con un’ infiammazione, spesso “sentono” lo zapper nelle regioni infiammate; questo indica che è un percorso di bassa resistenza anche per una corrente dello zapper a 30 KHz. Le regioni infiammate hanno una carica elettrica negativa e le cariche negative sarebbero attirate verso gli elettrodi positivi dello zapper in 30’000 piccoli scatti al secondo. Di conseguenza per lo zapper è stata scelta una frequenza principale  di 30 KHz circa (30’000 cicli al secondo) per massimizzare la sua corrente con uno zappicazione regolare.

E’ MEGLIO USARE LA ZAPPICAZIONE REGOLARE O QUELLA CONTINUA?

Ci sono due metodi di zappicazione regolare:

  • La zappicazione regolare è 7 min zappicazione/ 20 min pausa/7 min zappicazione/ 20 min pausa/7 min zappicazione
  • La zappicazione continua è 1 ora di zappicazione senza interruzioni.

Questi due metodi sono uguali con la differenza che la zappicazione continua è più intensiva e perciò iniziate con la zappicazione regolare di 7/20/7/20/7 per 2 giorni. Se vi sentite bene passate alla zappicazione continua.

E’ MEGLIO USARE LA ZAPPICAZIONE REGOLARE OPPURE FREQUENZIALE (con frequenza specifica)?

Un metodo non esclude l’altro. Si avranno i massimi benefici alternando la zappicazione regolare con quella frequenziale. Si complementano a vicenda.

POSSO FARE LO ZAPPER CON UNA PROTESI METALLICA?

Se la protesi metallica si trova nella parte superiore del corpo potete fare lo zapper dai piedi e viceversa usando i braccialetti attorno ai polsi se fate lo zapper nella parte superiore del corpo, oppure i braccialetti, manopole o pantofole ai piedi se fate lo zapper nella parte inferiore del corpo.

QUAL’E’ LA DIFFERENZA TRA LA ZAPPICAZIONE REGOLARE E LO ZAPPER A PIASTRE?

Ci sono due metodi di zappicazione regolare: • La zappicazione regolare: 7 min zappicazione/ 20 min pausa/7 min zappicazione/ 20 min pausa/7 min zappicazione • La zappicazione continuo: 1 ora di zappicazione senza interruzioni. Questo metodo di zappicazione passa principalmente attraverso i nostri liquidi: sistemi vascolari e linfatici.

La zappicazione a piastre invece, è un metodo di zappicazione specifico e mirato. Si lavora con delle piastre attaccate allo zapper. L’organo  (con copia omeografica) che si mette sulla piastre viene ripulito dai parassiti, batteri, virus, tossine, ecc. Questo metodo di zappicazione è molto più dispendioso e complicato ma molto efficace. La zappicazione a piastre supera gli ostacoli da sostanze isolanti. Per saperne di più sullo zapper a piastre

BISOGNA SENTIRE LA CORRENTE MENTRE SI UTILIZZA LO ZAPPER?

Le persone che hanno un’infiammazione nel corpo spesso “sentono” la corrente dello zapper nel luogo problematico. Malgrado queste limitazioni, spesso i benefici si avvertono ogni volta che l’apparecchio viene usato! Inoltre tali benefici aumentano ad ogni successiva applicazione, indipendentemente dal fatto che vengano avvertiti oppure no.

TENENDO LE MANOPOLE DI RAME IN MANO ( O APPLICANDO IL VOLTAGGIO A QUALSIASI PARTE DEL CORPO) QUESTO NON CAUSEREBBE ELETTROLISI CHE POTREBBE PRODURRE DELLE SOSTANZE CHE DANNEGGIANO LE CELLULE?

Lo zapper utilizza una tensione bassa ed una corrente pulsata in modo che non sia un grosso problema, come la ricerca sull’elettricità sul corpo dimostra. Invece voltaggi elevati con corrente continua diventa un problema perché sono in grado di distruggere i globuli rossi.

SI PUO’ UTILIZZARE LO ZAPPER SUGLI ANIMALI?

Certo, si può fare lo zapper anche sugli animali, mettendo i braccialetti attorno alle loro zampette oppure se questo non dovesse essere possibile, facendo lo zapper tenendo in braccio l’animale. Vedere foto. Si può anche mettere una copertina sullo zappicator per alimenti e appoggiarvi l’animale mentre si fa lo zapper.  

E’ MEGLIO FARE LO ZAPPER CON L’ONDA QUADRA O CON L’ONDA SINUSOIDALE?

Con l’onda quadra, offset positivo, si colpirà molte frequenze a caso e anche le loro armoniche. L’onda sinusoidale, offset positivo, è un’onda semplice, pura, senza armoniche  e bisogna  conoscere l’obiettivo specifico quando viene  applicata in modo che la frequenza selezionata sia efficace.

QUAL’E’ LA DIFFERENZA TRA UN’ONDA QUADRA E UN’ONDA SINUSOIDALE?

Un’onda quadra è un composto di onde sinusoidali, vale a dire l’onda base più tutte le armoniche – lo stesso come quando si preme un tasto sul pianoforte,  genererà un suono caratteristico per il pianoforte, perché può essere diviso  in un numero di frequenze sinusoidali che risuonano tutti allo stesso tempo, quando un solo tasto viene premuto. In questo modo, non è necessario concentrarsi su un singolo o su un insieme di frequenze di onde sinusoidali. Perciò  un’onda quadra può essere paragonata ad una mitragliatrice che emette molti colpi contemporaneamente. Invece l’onda sinusoidale è paragonabile allo sparo con un fucile, si lavora con frequenze specifiche ed è un trattamento mirato colpendo il bersaglio

PERCHE’ UN VOLTOMETRO MOSTRA UN VALORE BASSO QUANDO SI MISURA LA TENSIONE DELLO ZAPPER?

Dal momento che lo zapper emette un onda quadra che di solito è mezzo ACCESO e mezzo SPENTO, un voltometro indicherà solo circa la metà della tensione a picco. Controllate la tensione a picco con un oscilloscopio. Dovrebbe essere almeno 9 V

COSA SIGNIFICA L’OFFSET POSITIVO?

oscilloscopioL’onda non va sotto lo zero volt.

PERCHE’ SI RACCOMANDA DI FARE LO ZAPPER DI GIORNO?

Lo zapper da una polarizzazione nord al giorno e un corpo sano ha una polarizzazione nord di giorno e cambia in sud la notte. Perciò è preferibile fare lo zapper di giorno in modo da dare la sua giusta polarizzazione. 

SI PUO’ DEBELLARE UN CANCRO USANDO LO ZAPPER SOLTANTO?

La Dr. Clark faceva utilizzare ai suoi malati gravi lo zapper fino a 8 ore al giorno  con le  piastre pulendo un organo per volta assieme con i suoi protocolli di pulizia e il risanamento ambientare, corpo e casa. 

CHE FREQUENZE BISOGNA USARE CON LO ZAPPER?

L’effetto zapper è frequenza indipendente. Questo significa che colpisce molte frequenze a caso e non in modo mirato. Per questo motivo non necessita l’uso di frequenze specifiche, benché si possono usare se si vuole fare uno zappicazione più mirato e specifico.

PER QUANTO TEMPO AL GIORNO BISOGNA UTILIZZARE LO ZAPPER?

Per molte persone è diventata una routine utilizzare lo zapper un’ora al giorno finché uno non si sente meglio. In caso di malattia, se utilizzato ogni giorno continuamente per un mese o più, lo zapper ha portato spesso ad un miglioramento significativo. La Dr.ssa Clark lo faceva utilizzare ai suoi malati gravi  fino ad 8 ore al giorno.

DOVE POSSO TROVARE LO ZAPPER “ORIGINALE”?

Lo zapper “originale” sarebbe i modelli  fai-da-tè che la Dott.ssa Clark ha  descritto, per filo e per segno, nei suoi libri e che ognuno  può costruire per il proprio uso personale. La. Dott.ssa Clark  non fabbricava, né vendeva zapper. Gli zapper che trovate sul mercato sono tutti da distributori privati e ne trovate di tutti le qualità e di tutti i prezzi.